GEOGRAFIA ECONOMICA E DELL'EDUCAZIONE

Crediti: 
12
Settore scientifico disciplinare: 
GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA (M-GGR/02)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente i primi strumenti per iniziare a leggere una realtà territoriale e capirne le esigenze. In particolare si vuole sviluppare autonomia di giudizio e capacità di analizzare le problematiche territoriali a diverse scale, dalla scala locale a quella europea.

Contenuti dell'insegnamento

L’insegnamento vuole introdurre lo studente ai concetti fondamentali della geografia economica in ottica europea. La prima parte del corso riguarderà argomenti di carattere generale volti a inquadrare la disciplina e le sue metodologie. Si approfondiranno temi quali la regione economica, il concetto di distanza, la transcalarità, il paradigma centro – periferia, l’organizzazione territoriale ecc.
La seconda parte del corso è, invece, rivolta all’analisi della situazione geopolitica europea. Dopo una breve introduzione alla storia dell’Unione Europea, si approfondiranno alcuni temi relativi alle strategie e politiche europee evidenziando per ciascun argomento l’impatto sulla dimensione educativa. In particolare ci si soffermerà sulla architettura della governance e sulla Strategia di Lisbona, oggi Europa 2020. Lo studio delle tematiche proposte sarà effettuato utilizzando le metodologie e i concetti appresi nella prima parte del corso.

Bibliografia

F. Attinà, G. Natalicchi, L'UNIONE EUROPEA. GOVERNO, ISTITUZIONI, POLITICHE, Il Mulino;

H. Mikkeli, EUROPA - STORIA DI UN'IDA E DI UN'IDENTITA', Il Mulino.

I. Mozzoni - Geografia della politica di coesione europea, Aracne