PEDAGOGIA SOCIALE

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE (M-PED/01)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano.

Obiettivi formativi

Il corso intende raggiungere i seguenti obiettivi, allineati ai "descrittori di Dublino":
1. Conoscere la terminologia di base della pedagogia e dell'educazione, nonché i concetti principali della pedagogia sociale e dei media.
2.1. Analizzare e rielaborare criticamente i concetti studiati, collegando temi, autori e correnti.
2.2. Collegare le teorie a casi tipici del lavoro educativo, analizzati e compresi con gli strumenti concettuali tipici della disciplina.
4. Comunicare in forma scritta le proprie riflessioni su temi di carattere pedagogico.

Prerequisiti

Nessuno.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso esplora in maniera sistematica il tema dei bisogni educativi espressi nelle comunità sociali, specialmente quelli connessi alle disuguaglianze sociali, ai cambiamenti culturali e all'odierna conformazione policentrica del sistema formativo. La seconda parte del corso, poi, sarà dedicata ai bisogni educativi sollevati dai media e alle possibilità offerte dalla cosiddetta media education, considerandone anche gli sviluppi storici a partire dall’educazione filmica. Tale evoluzione potrà essere letta in parallelo a quella che, nella prima parte delle lezioni, verrà tratteggiata a proposito della costituzione progressiva del sistema formativo policentrico.

Bibliografia

Gli studenti porteranno all'esame quattro testi:
- S. Tramma, Pedagogia sociale, Milano, Guerini, 2010 (nuova edizione).
- C. Betti e C. Benelli (a cura di), Gli adolescenti fra reale e virtuale. Scuola, famiglia e relazioni sociali, Milano, Unicopli, 2012 [tutto, eccetto i capp. 3 e 9].
- D. Felini, Pedagogia dei media. Questioni, percorsi e sviluppi, Brescia, La Scuola, 2004 [tutto, eccetto i capp. 4 e 5].
- D. Felini (a cura di), Educare al cinema: le origini. Riflessioni ed esperienze di pedagogia dei media fino agli anni della contestazione, Milano, Guerini, 2015 [tutto, eccetto i capp. di Tizzi e Baruffi].

Il programma d'esame è il medesimo per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, di tutti i corsi di laurea.

Metodi didattici

Lezione frontale, discussione in aula.

Modalità verifica apprendimento

La valutazione finale si svolgerà attraverso un esame scritto composto di tre domande aperte (non è prevista valutazione in itinere).
Le domande riguardano i concetti della pedagogia sociale e dei media, il collegamento tra termini, concetti, teorie, autori e correnti, nonché il collegamento tra teorie e situazioni tipiche del lavoro educativo extrascolastico, soprattutto con adolescenti e giovani.
Si considera sufficiente l'esame in cui si mostra, con proprietà linguistica e terminologica, di avere compreso i concetti fondamentali. Il riferimento appropriato agli autori e correnti, il collegamento o il confronto tra diverse teorie, e l'applicazione della teoria alla pratica (e viceversa) sono elementi che compongono una votazione superiore alla sufficienza.
Ad ogni risposta il docente assegna un punteggio da 0 a 30 e il voto complessivo risulta dalla media aritmetica dei tre.
Perché l'esame sia superato è necessaria la sufficienza (18) in tutte e tre le risposte.
Qualora l'esame non venga superato anche solo per una risposta insufficiente, deve comunque essere ripetuto per intero.

Altre informazioni

Il programma d'esame è il medesimo per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, di tutti i corsi di laurea. A partire da gennaio 2017, questo è l'unico programma valido per sostenere l'esame; quelli degli anni precedenti non sono più validi.
Gli studenti immatricolati fino al 2016/17, che hanno in piano il corso di Pedagogia sociale da 6 cfu (e non Pedagogia generale e sociale da 12) continuano a sostenere Pedagogia generale e Pedagogia sociale come esami separati, con i relativi programmi del 2016/17 rispettivamente del prof. Calidoni e del prof. Felini.
È disponibile la community del corso sul portale Elly 2016/17: http://elly.alef.unipr.it. Si consiglia caldamente agli studenti di iscriversi alla community per rimanere aggiornati sul corso.