Sbocchi professionali e proseguimento degli studi

Sbocchi professionali

I laureati in Scienze dell'educazione e dei processi formativi potranno svolgere professioni educative nelle differenti tipologie di servizi extrascolastici pubblici e privati operanti nell’ambito dell'educazione e della formazione. Inoltre, potranno svolgere attività educative non curricolari negli istituti scolastici pubblici e privati (orientamento, laboratori, integrazione dell’offerta formativa).

 

In particolare, i laureati potranno accedere alle seguenti professioni:

  • educatori nei servizi socio-educativi (consultori familiari, comunità di convivenza e terapeutiche, centri di accoglienza, servizi per le tossicodipendenze, centri per diversamente abili, centri di assistenza agli anziani, di prevenzione del disagio, carceri, ecc...);
  • educatori nei servizi rivolti ai bambini e alla loro rete familiare (nidi d'infanzia, comunità infantili, ludoteche, servizi integrativi e di compresenza per adulti e bambini);
  • educatori nei servizi educativo-culturali (biblioteche, centri di lettura e di documentazione, mostre, musei, turismo culturale e didattico, ludoteche, centri sportivi, centri ricreativi e di aggregazione per bambini, giovani, adulti e anziani, laboratori artistici, centri teatrali, di educazione ambientale, di orientamento scolastico e professionale, iniziative volte a favorire lo sviluppo di competenze spendibili nel mercato del lavoro e a promuovere le pari opportunità).
Proseguimento degli studi

La laurea in Scienze dell'educazione e dei processi formativi consente l'iscrizione a qualunque laurea magistrale (+2), in particolare quelle relative alla ricerca pedagogica, alla progettazione e gestione dei servizi educativi, alla formazione degli adulti, alla formazione degli insegnanti di scuola secondaria (di primo e secondo grado).

 

Inoltre, è possibile accedere ai master di primo livello e ai corsi di perfezionamento.